E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Tazza: "La felicità altrui è..."

    Tazza: "La felicità altrui è..."
    Prezzo: 8,00 €

    Tazza da collezione 21Minuti - I saperi dell'eccellenza (MINI MUG) A colazione lasciati ispirare......

    approfondisci
  • Le nuove Pergamene solidali

    Le nuove Pergamene solidali
    Prezzo: 3,50 €

    Sono arrivate le nuove pergamene solidali, dai un valore ancora più profondo ai momenti......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

progetti
home / Progetti / Formazione finanziata per insegnanti

Formazione finanziata per insegnanti

Bookmark and Share
Formazione finanziata per insegnanti

Il Governo Italiano, con la Legge 107/2015, ha stanziato a decorrere dal 2015 (come specificato ai commi 121, 122 e 123), 381 milioni di euro per sostenere la formazione continua dei docenti e valorizzarne le competenze professionali.

Ogni docente di ruolo riceve una carta dell'importo nominale di euro 500 annui per ciascun anno scolastico.

Il bonus rappresenta un importante incentivo alla formazione continua dei docenti delle scuole statali, utilizzabile per accedere a percorsi formativi erogati dagli Enti, come la Fondazione Paoletti, accreditati presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).


L’OFFERTA ACCREDITATA MIUR DELLA FONDAZIONE PAOLETTI


Il bonus può essere impiegato per l’iscrizione ai percorsi di formazione e aggiornamento pedagogico, riconosciuti secondo il DM 177/00 - Direttiva 90/03 per gli insegnanti della scuola dell’obbligo, che la Fondazione Paoletti realizza in tutta l’Italia. I docenti che partecipano ai percorsi formativi hanno diritto all’esonero dal servizio secondo le disposizioni vigenti.

L’offerta formativa della Fondazione varia da percorsi di gruppo a percorsi individuali, dalla formazione sulle più importanti tematiche relazionali alla supervisione pedagogica e didattica, fino al counseling per insegnanti.


Queste alcune delle tematiche affrontate durante i percorsi formativi: gestione e orientamento della classe, dinamiche relazionali, automotivazione, intelligenza emotiva, apprendimento, riconoscimento e gestione delle emozioni, valorizzazione delle differenze culturali, sessuali ed etniche, ascolto attivo e tecniche di espressione verbale, costruzione di ambienti educativi.


Approfondisci 


Per saperne di più:
Carmela Lillo, Coordinamento Progetti Formativi
c.lillo@fondazionepatriziopaoletti.org

CHI BENEFICIA DEL BONUS PER L’AUTOFORMAZIONE

Tutti i docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di II grado. I 500 euro spettano anche a quegli insegnanti che attendono ancora l’assunzione e che entreranno in ruolo con la fase C delle assunzioni previste da legge. (Legge 107/2015, comma 121; DPCM del 23 settembre 2015)

Gli insegnanti riceveranno una Carta elettronica per l'aggiornamento dell'importo nominale di 500 euro annui per ciascun anno scolastico. Funzionerà come un bancomat, utilizzabile su uno dei principali circuiti di pagamento. (Fonte: Legge 107/2015, comma 121)

 

COME SI PUO’ SPENDERE E IN QUALI TERMINI

Il bonus può essere utilizzato per:

- l’iscrizione a corsi per attività di aggiornamento o di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il MIUR, a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti il profilo professionale, ovvero a corsi di laurea post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale;
- l’acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale, di pubblicazioni e di riviste;
acquisto di hardware e di software;
- l’ingresso a rappresentazioni teatrali o cinematografiche;
- l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;
- le iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle Istituzioni scolastiche e del Piano nazionale di formazione di cui all’art.1, comma 124, della legge n.107 del 2015.