E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • T-shirt l'Amore si Impara Donna Viola (PRODOTTO ESAURITO)

    T-shirt l'Amore si Impara Donna Viola (PRODOTTO ESAURITO)
    Prezzo: 20,00 €

    PRODOTTO TEMPORANEAMENTE ESAURITO “Non esistono formule né metodi: solo amando......

    approfondisci
  • T-Shirt Giracuori blu-fucsia per bambino

    T-Shirt Giracuori blu-fucsia per bambino
    Prezzo: 15,00 €

    Sono coloratissime, allegre e le abbiamo realizzate con tutta la nostra passione e il nostro amore......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Cervello "trasparente" e in 3D: scoperta una...

News

Bookmark and Share
Cervello "trasparente" e in 3D: scoperta una nuova tecnica d’indagine

Studiare il cervello umano rendendolo “trasparente” e in 3D: è l’idea lanciata e realizzata da un gruppo di ricercatori giapponesi. Lo studio, pubblicato su Nature Neuroscience, ha condotto alla nascita di una soluzione zuccherina che permette di scansionare i tessuti cerebrali con un grado di dettaglio mai raggiunto fino ad oggi.

La soluzione permette ai ricercatori di ottenere immagini dettagliate del cervello attraverso la microscopia a fluorescenza che non è dannosa per l’organismo dei soggetti in esame perché composta da acqua e fruttosio .

Il dott. Takeshi Imai, autore principale dello studio, spiega che questo nuovo metodo d’indagine fisiologica supera le limitazioni imposte dalle precedenti procedure. Gli scienziati, infatti, sono riusciti a visualizzare i circuiti neuronali con una straordinaria qualità di dettaglio, riuscendo anche a visualizzare le singole parti del cervello in 3D.

La risonanza magnetica per immagini impiegata oggi non ha mai permesso di osservare il cervello così in profondità. Con il nuovo metodo d’indagine, semplice e poco costoso, il cervello umano potrebbe presto non avere più segreti, almeno a livello fisiologico.

Lo studio del cervello
   |   Mente e corpo, la ricerca   |   Quadrex, i segreti del cervello